Blog

Clonare SD Card su SD Card di dimensioni diverse (anche inferiori) con Linux

Tramite piccoli trucchi è possibile clonare una SD card o un qualsiasi disco anche che esegue il BOOT su un altro supporto anche di dimensioni inferiori senza diventare pazzi.

Supponiamo di avere un SD da 32GB con ad esempio 4GB occupati su cui è installato un Ubuntu Server oppure una distribuzione di Android e volessimo clonare la scheda su schede di dimensioni inferiori tipo da 16GB per questioni economiche.

Proviamo a farlo con l’ambiente grafico di ubuntu , l’unico software addizionale richiesto è GParted (open source e molto comodo per ridimensionare le partizioni di un disco).

reduce_1

Dal menù in alto a destra semplicemente selezionare l’opzione “Crea Immagine Disco” a questo punto selezionerete il nome del file in cui salvare l’immagine del disco, il file risultante sarà di 32GB, diciamo che il file img l’ho nominato: “mySSD.img”.

Come si può notare la partition table del mio supporto è costituita da due partizioni una di Boot da 67MB e una da 8.6GB, quindi 23GB non sono allocati, sapendo inoltre che l’immagine in formato img è semplicemente la scrittura sequenziale di settore per settore del supporto su file è possibile troncarla.

Per ridurre la dimensione del file è sufficiente usare il comando truncate di linux:

Dopo l’esecuzione di tale comando il mio file risulterà di dimensione da 12GB e potrà essere ripristinato su una qualsiasi chiavetta da 16GB in cui risulteranno circa 4GB di spazio non partizionato.

Per ripristinare un img su un’altro supporto è sufficiente utilizzare sempre la gestione disco di ubuntu e tramite il menù scegliere l’opzione “Ripristina Immagine Disco”

GParted torna utile in due situazioni differenti:

1) Estendere la partizione risultate all’intera capacità del supporto di destinazione
2) Nel caso in cui il supporto di origine avesse delle partizioni di dimensione totale maggiore del supporto di destinazione, ovviamente la riduzione della dimensione di una partizione è possibile solo se i dati contenuti occupano meno spazio di quello risultante la nostra operazione.

Le funzionalità del gestore dischi di ubuntu non fanno altro che richiamare il comando da linea di comando “dd” documentato al link :https://wiki.archlinux.org/index.php/disk_cloning#Create_disk_image

Scoprite cosa possiamo fare per il vostro business
I nostri linguaggi